Nikko

Una giornata nel Giappone feudale

Nikko è la nostra prima gita fuori porta, siamo un pò agitati nel prendere il treno per la prima volta ma è davvero semplice, e lo sarà sempre di più.

Scendiamo alla stazione, facciamo un timbro della città su un foglietto messo a disposizione, e ci incamminiamo seguendo gli altri turisti.

Dopo una decina di minuti di camminata e dopo aver incontrato due o tre scolaresche che ci gridano “Hello!!!!”, attraversiamo il bellissimo Ponte Shinkyo e poi di nuovo in salita, sulla scalinata che ci porterà al parco storico.

IMG_3997 (2)

Non voglio annoiarvi facendo descrizioni di ogni punto da visitare perciò mi limiterò a parlarvi delle cose più originali che potrete trovare.

Il resto ve lo lascio scoprire da soli e, credemi, c’è davvero tanto da scoprire a Nikko. Ovunque volgerete lo sguardo ci sarà qualcosa da fotografare e osservare.

 

TOSHO-GU

L’ingresso al santuario è attraverso il gigante torii protetto dal Re Deva, cha fa un pò paura in realtà.

IMG_7700 (2)

Una volta entrati vi appariranno subito i Tre Magazzini Sacri, SANJINKO, ornati dai famosi elefanti intagliati, dipinti da colori così brillanti che vi sembreranno veri.

IMG_7723

Credo che la decorazione che vi rimarrà più impressa sarà la Scuderia Sacra, SHINKYUSHA, meglio nota come “Guarda! Le tre scimmiette…!”. I tre animaletti intagliati nel legno rappresentano i tre principi del buddhismo che insegnano a “non dare ascolto alla malvagità, non vedere la malvagità e non sentire la malvagità”, principio un pò più complesso del nostro “non vedo, non sento, non parlo”.

IMG_7704 (2)

 

Come già anticipato non voglio stare qui a snocciolare descrizioni da guida turistica perciò vi lascerò scoprire le altre bellezze “sul campo” una volta arrivati a Nikko. Come già detto la città è piccolina e riuscirete facilmente ad orientarvi.

Vi consiglio però di scattare almeno una foto alla distesa di barili di sakè consacrati che trovere di fronte al tempio.

IMG_7716 (2)

Finito il giro “di rito” potete rilassarvi nel Parco che circonda la zona dei santuari, verdeggiante e rilassante!

Alcuni sostengono che sia più giusto vedere Nikko all’inizio del viaggio mentre altri sostengono il contario.

Noi abbiamo deciso di visitarla subito e credo che sia stata un’ottima scelta perchè Nikko vi catapulta immediatamente nella dimensione giapponese fatta di rituali e storia, templi e statue, un salto nel passato insomma.

Può darsi che io abbia percepito questa sensazione perchè il Giappone è stato il mio primo viaggio in Oriente ma credo che Nikko abbia davvero qualcosa di magico, provare per credere!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci