JAPAN TRAIN, I LOVE YOU!

il

Come muoversi in Giappone

Se siete turisti stranieri e avete intenzione di andare in vacanza in Giappone, e di girare un po’ il paese, avrete sicuramente escluso il noleggio dell’auto (bravi!) e avrete optato per l’utilizzo dei loro meravigliosi ed efficienti treni.

Cosa vi serve? Il  JRP (Japan Rail Pass).

20160518_191152-01

Questo pass è un’abbonamento che vi permetterà di utilizzare tutti i treni della linea JR, i treni veloci Shinkansen (escluso il Nozomi), alcuni bus navetta Jr, la linea della metropolitana Jr chiamata YAMANOTE e il traghetto che da Hiroshima vi porta all’isola di Miyajima.

Si divide in due classi: la prima detta Green e la seconda detta Ordinaria. Grazie alla pulizia, l’efficienza e il rispetto degli utilizzatori dei treni  vi consiglio di prendere la classe ordinaria.

Avrete il vostro posto pulito, lo spazio per mettere i bagagli sopra di voi (stile bagaglio a mano in aereo) o alla fine della carozza con tanto di catenella per bloccarli.

Il prezzo naturalmente varia dalla classe ai giorni di utilizzo, di seguito vi riporto i costi, approssimativi, relativi alla classe ordinaria :

  • Jrp per 7 giorni 230 euro
  • Jrp per 14 giorni 365 euro
  • Jrp per 21 giorni 467 euro

Questo pass deve essere prenotato dall’Italia entro 3 mesi dalla partenza e va poi sostituito con il pass vero e proprio in territorio giapponese in uno dei tanti uffici JR, presenti sia all’aeroporto che nelle principali stazioni della metropolitana. Potrete attivarlo in qualsiasi momento una volta atterrati, è una procedura davvero semplice, ma fate attenzione perché scade a mezzanotte dell’ultimo giorno: es. se voi prendete un pass da 7 giorni e lo attivate il 1 di settembre, questo scadrà il 6 settembre alle ore 23.59.

Sicuramente se state organizzando un itinerario che prevede un po’ di spostamenti vi sarà davvero molto utile capire che treno prendere, a che ora e in che giorni.

Il sito www.hyperdia.com vi renderà la vita davvero semplice.

E’ il sito ufficiale delle linee ferroviarie giapponesi e vi permette di individuare che tipo di treno dovete prendere, a che ora, a che binario, dove fare il cambio e infine l’ora di arrivo a  destinazione.

Forse detto così sembra complicato ma in realtà è davvero semplice.

Talvolta su alcune tratte dovrete prenotare il posto a sedere, io vi consiglio di farle in tutte.

In che modo si prenotano i posti?

E’ molto semplice (anche questo) basta che vi rechiate nell’uffico JR nelle stazioni della metropolitana e chiedere all’addetto di prenotarvi: treno, data, ora e posto. Lui metterà un timbro sul vostro JRP e sarete tranquilli.

20160518_191029-01

La prenotazione non ha alcun prezzo ma vi permette di viaggiare comodi e, soprattutto, ricordate che su alcune tratte è OBBLIGATORIA.

Se siete molto organizzati potete già prenotare tutti i posti su tutti i treni che dovrete prendere. Io sinceramente per avere un po’ più libertà li prenotavo la sera per il mattino dopo.

Come già detto prima questo abbonamento vi dà diritto all’utilizzo gratuito della linea YAMANOTE a Tokyo.

Altri siti vi consiglieranno di fare un pass per la metro ma a mio avviso con questa linea riuscirete a raggiungere ogni quartiere di Tokyo senza spendere nulla.

Vi aggiungo due foto per spiegarmi meglio …

TOKYO MAPPA METRO

 

LINEA JR YAMANOTE

 

Nel primo groviglio di colori e linee ho cerchiato di giallo la linea YAMANOTE mentre la seconda foto mostra  linea che interesserà a voi nel dettaglio.

Ultimi accorgimente sui treni giapponesi (molto diversi da quelli italiani):

Il vostro biglietto di prenotazione indicherà esattamente il binario, la carozza e la fila dove mettersi in coda perciò, una volta arrivati davanti al binario, non iniziate a farvi prendere dal panico e a correre da una parte all’altra della corsia; è tutto semplice ed è scritto…non potete sbagliare!

Siate puntuali, anzi puntualissimi!

I treni sono sempre in orario, spaccano il secondo, perciò non ritardare e ricordatevi che se dicono che avete 2 minuti per fare un cambio riuscirete davvero a spostarevi da un binario all’altro in 2 minuti senza perdere la coincidenza.

Un po’ come a casa nostra, no?!

Annunci